• 18 Giugno 2024 3:11

Roma-Juventus 1-0: la decide il bolide di Mancini

DiAndrea Sbardella

Mar 5, 2023

Una prodezza del numero 23 regala la vittoria ai giallorossi nel big-match di domenica sera. I bianconeri colpiscono 3 pali.

Il primo tempo vede una partita giocata a ritmi compassati, con il piano tattico giallorosso che prevede baricentro basso, reparti stretti e provare a ripartire in contropiede, mentre il possesso palla viene lasciato ai bianconeri. Le occasioni faticano a vedersi, dopo un tiro di Dybala respinto facilmente dal portiere della Juventus, è invece Rabiot a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa che Rui Patricio devia sul palo con la punta del piede.

La ripresa inizia con lo stesso piano-partita: Roma che aspetta e Juve più aggressiva. Al 53′ arriva la svolta: Mancini lascia partire un destro potentissimo dai 20 metri e fulmina Szczesny, regalando l’1-0 ai giallorossi. Allegri inserisce Chiesa e passa al 3-4-3, cercando di riprendere il risultato. Ci va vicino prima Cuadrado su punizione che scheggia il palo esterno; poi tocca a Di Maria con un sinistro da fuori sul quale Rui Patricio si supera con un ottimo colpo di reni. Dagli sviluppi di calcio d’angolo arriva il terzo palo della serata, dopo una deviazione di Mancini. Nei minuti di recupero entra anche Kean ma dopo appena 45 secondi viene espulso per un fallo di reazione sull’autore del gol giallorosso. Nel finale concitato, l’occasione per il pareggio arriva sui piedi di Danilo ma il tiro è debole e centrale. La Roma vince e torna in zona Champions in un Olimpico in festa.

Le formazioni ufficiali:

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski, Cristante, Matic, Spinazzola; Wijnaldum, Pellegrini; Dybala

A disp.: Svilar, Boer, Kumbulla, Llorente, Karsdorp, Celik, Camara, Bove, El Shaarawy, Volpato, Abraham, Belotti

All.: Mourinho

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic

A disp.: Pinsoglio, Perin, Gatti, Bonucci, Rugani, Pogba, Miretti, Paredes, Barrenechea, Chiesa, Kean, Soulè, Iling-Junior

All.: Allegri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy