• 24 Aprile 2024 0:21

La Roma di De Rossi continua a vincere e convincere: Monza spazzato via

DiGiulia Sonnino

Mar 2, 2024
monza romaFoto profilo ufficiale X AS Roma

La marcia derossiana sembra inarrestabile. E punta dritta alla Champions League del prossimo anno. La Roma batte il Monza allo U-Power Stadium, mantenendo un’incredibile continuità di risultati rispetto al passato e si porta a -1 dal quarto posto in attesa dello scontro diretto Atalanta-Bologna. A trascinare i giallorossi sono capitan Pellegrini e Dybala che segna, fa segnare e regala lampi di classe, evidenziando uno dei suoi migliori momenti da quando ha deciso di accettare la corte dei Friedkin. Buone notizie arrivano anche da Lukaku che ritrova la rete in campionato. Per l’impegno in Lombardia De Rossi torna al suo 4-3-2-1, accantonando la difesa a tre, con il solito tridente Dybala, Lukaku, El Shaarawy e Mancini e N’Dicka al centro, con Smalling in panchina. Palladino si affida invece a Djuric sostenuto da Dany Mota e lascia Valentin Carboni fuori. 

La formazione capitolina spinge subito sull’acceleratore, rendendosi pericolosa prima con un colpo di testa di Cristante e poi con una conclusione di Pellegrini, che costringe Di Gregorio a rifugiarsi in corner. Al 16’ arriva anche il primo squillo da parte dei padroni di casa, che colpiscono il palo con Djuric, autore di un bel colpo di testa su cross di Colpani. Due minuti più tardi è Cristante a portare in vantaggio la Roma ma, dopo un lungo consulto col Var (si è parlato di problemi tecnici), la rete viene annullata per un fuorigioco di Dybala, che era stato autore dell’assist. Entrambi gli allenatori sono costretti a rivedere le squadre per via di due infortuni: fuori Kristensen e Gagliardini, dentro Celik e Carboni. La partita è molto spezzettata e per vedere un’occasione nitida ci vuole il 35’. Con il Monza che sciupa un’azione che poteva regalarle il vantaggio. Birindelli scende sulla destra e scarica un diagonale che sfiora il palo della porta di Svilar, sbagliando però a non servire il compagno tutto solo al centro dell’area di rigore. A lungo andare gli sforzi della squadra di De Rossi portano però i frutti sperati, poiché al 38’ passano in vantaggio grazie a Pellegrini che, dopo aver saltato Birindelli con una magia, infila la sfera nell’angolino. Periodo da urlo per il numero 7 con la fascia. La Roma cavalca l’onda positiva e al 41’ porta a casa il gol del raddoppio con Lukaku, bravo a sfruttare l’assist al bacio di Dybala e a bucare Di Gregorio da pochi passi. Nel finale di primo tempo è sempre Di Gregorio a tenere in partita i biancorossi, compiendo un miracolo di piede su Lukaku.

A inizio secondo tempo il Monza dà segnali di riscossa con Djuric che ci prova con un tiro dal limite che termina alto e con Carboni che sfiora il gol su corner. Ma il club lombardo uno come Dybala non ce l’ha. Il numero 21 al 63’ si inventa una super punizione e mette dentro il 3-0 che chiude i giochi. Il Monza resta però in partita e grazie alle iniziative del neo entrato Maldini prova a trovare il gol dell’1-3. Che non arriva, anzi ecco il quarto gol: all’82, dopo un intervento del Var per un fallo su Huijusen, viene assegnato un rigore trasformato da Paredes alla perfezione. Alla fine il gol casalingo arriva con Andrea Carboni, che batte Svilar con un potente sinistro sotto al sette. 

Per la Roma l’1-4 a Monza rappresenta il sesto successo nelle ultime sette gare, salendo così quinto posto con 47 punti, in piena corsa per l’obiettivo Champions dopo aver chiuso il girone d’andata ad appena 29 punti. Gli uomini di De Rossi vincono e convincono e stanno mostrando di avere tutte le qualità per arrivare a dama. Ora qualche ora di break e poi un altro momento cruciale della stagione con la gara d’andata degli ottavi di Europa League contro il Brighton (incerottato) di De Zerbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy