• 28 Maggio 2024 5:22

Roma ancora contro la Superlega: “Non la appoggiamo in nessun modo”

DiValerio Bertolelli

Feb 2, 2024
Roma ancora contro la Superlega: "Non la appoggiamo in nessun modo"

La Roma si è trovata ancora a dover ribadire la sua posizione in seguito alle recenti parole di Laporta che continua a corteggiarla

Un nuovo no, un due di picche che sembra difficile da digerire per Joan Laporta che invece continua a insistere. Il presidente del Barcellona, in un’intervista a Rac1, ha ribadito i piani per il campionato che dovrebbe sfidare la Uefa. Al suo interno ci sarebbero circa 16 o 18 squadre, secondo il numero 1 blaugrana tra cui tre italiane. Poco importa se non ci sono le inglesi tanto “pronte ad accettare subito l’invito ci sarebbero Inter, Napoli e Roma“.

Una dichiarazione che non ha potuto lasciare inerme la società che ha diffuso un comunicato in cui nega ogni coinvolgimento con il progetto, già ripudiato anni fa: “Come ribadito pubblicamente poche ore dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso della Superlega, l’AS Roma conferma di non appoggiare in nessun modo alcun tipo di progetto riconducibile alla cosiddetta Superlega. Il Club specifica inoltre di non aver mai rivisto la propria posizione in merito, né di aver intrattenuto dialoghi utili a intraprendere un percorso diverso da quello congiunto dei club attraverso l’ECA, in stretta collaborazione con Uefa e Fifa”.

Così si legge nel comunicato diffuso dai giallorossi per mettere a tacere ogni voce circa un interesse nella Superlega. Questo, poi, era stato già smentito in diverse occasioni. La più recente è arrivata dopo la decisione della Corte di Giustizia Europea di considerare il monopolio della Uefa illegale. La prima, invece, è arrivata a metà aprile 2021, quando diversi club europei hanno scioccato il mondo con la loro decisione di creare un campionato tutto loro. Dopo lo scoppio di diverse rivolte da parte dei tifosi, che in Inghilterra hanno dato vita a veri e propri funerali per i rispettivi club, molte squadre si sono affrettate a fare marcia indietro e a chiamarsi fuori. Tra queste anche i giallorossi hanno giurato fedeltà alla Uefa che in questi giorni ha promesso sanzioni a chiunque partecipi al progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy