• 3 Febbraio 2023 1:33

Roma-Bologna, la prima dell’anno non fa paura

DiValerio Bertolelli

Gen 2, 2023
Roma-Bologna, la prima dell'anno non fa paura

A differenza di quanto si crede, il ritorno dalle vacanze natalizie non è un momento negativo per i giallorossi

Tra poche settimane finisce il 2022, un anno più unico che raro a causa del Mondiale in Qatar che ha stravolto tutto. Con l’arrivo del 2023, non comincia solo un altro giro intorno al sole, ma anche gennaio, che porta con sé l’inizio ufficiale delle trattative. Tutti i tifosi hanno cerchiato in rosso quanti giorni mancano al suo arrivo, non solo per il calciomercato, ma anche per il ritorno della Serie A.

Dopo circa sette settimane la Roma torna in campo allo Stadio Olimpico, con il Bologna che si sta preparando ad affrontare Pellegrini e compagni. La prima gara dopo le vacanze natalizie, però, spaventa un gran numero di tifosi che guardano con timore alla prima partita di gennaio. “È maledetta”, “Quella la perdiamo sempre”, “Sono anni che la Roma a gennaio non vince”. Tutte frasi che, in luoghi più o meno adatti, spesso si sentono dire riguardo la partita di ritorno dalla pausa. Queste preoccupazioni non hanno motivo di esistere perché i numeri raccontano tutta un’altra storia.

Seguici sul nostro canale ufficiale Twitch e non perderti il meglio di Al Circo Massimo!

Roma: negli ultimi 20 anni 8 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte

Andando ad analizzare gli ultimi 20 anni, quindi dalla stagione 2002/2003 a quella odierna, si può vedere come i più pessimisti non hanno motivo di credere che la prima partita di gennaio sia maledetta. Nelle ultime 20 gare di ritorno dalle vacanze natalizie, giocate molto spesso il giorno della Befana (ben 9), sono arrivate 8 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte.

Giocare all’Olimpico o meno non cambia nulla per i giallorossi: sia in casa (9) che in trasferta (11) i successi sono 4, così come le gare negative. L’unico dato che cambia riguarda gli “X”, fuori dall’impianto del Foro Italico ne sono arrivati tre, mentre nella Capitale solo uno.

La differenza reti può far storcere il naso a qualcuno. Nella prima partita di ritorno dalla pausa dal 2002 ad oggi, la Roma ha segnato 28 gol mentre ne ha subiti 33. Un parziale negativo (-5) che nasce soprattutto dalle due sconfitte consecutive delle stagioni 2012/2013 e 2013/2014, quando Napoli e Juventus hanno vinto in casa loro rispettivamente 4-1 e 3-0.

Infine, negli ultimi 20 anni allo Stadio Olimpico i giallorossi hanno segnato 14 gol e subiti 12. Una differenza positiva che dimostra come l’impianto del Coni sia di poco più favorevole ai giallorossi che giocare fuori da esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *