• 18 Giugno 2024 3:31

Real Sociedad-Roma, ecco la Reale Arena

DiValerio Bertolelli

Mar 15, 2023
Real Sociedad-Roma, ecco la Reale ArenaLo Stadio Anoeta (Foto Credit/ Wikimedia Commons)

Domani si gioca nell’impianto che sorge che può ospitare 40.000 persone ed è costato circa 50 milioni

Di Colosseo ce n’è uno solo e qualsiasi paragone sembra piuttosto forzato. Quando si gioca contro la Roma, però, il collegamento viene più che naturale e per questo l’account in lingua inglese della Real Sociedad ha accolto i giallorossi per la gara di domani, che avverrà nel “loro colosseo”. Ad aspettare Dybala e compagni ci saranno giocatori e tifosi biancoblù, che hanno tutte le intenzioni di rovinare la serata a Mourinho. Buona parte della stagione romanista passa da qui, quando alle 21.00 ci sarà il fischio d’inizio. La sfida è valida per gli ottavi di finale di Europa League e riuscire ad andare avanti nella competizione è uno degli obiettivi della squadra. A fare da cornice alla sfida che arriva nella settimana del derby, sarà l’innovativa Reale Arena.

IMG-20230315-WA0073.jpg
Una veduta interna dell’Anoeta (Foto Credit/ Wikimedia Commons CC BY 3.0)

La struttura
Lo Stadio Municipal Anoeta, ora Reale Arena in seguito all’accordo commerciale con Reale Seguros, ramo spagnolo dell’Italiana Reale Mutua Assicurazioni, viene inaugurato nel 1993 e sorge in una cittadella sportiva vicino a una zona ad alta densità. Adiacente ad un’ansa del fiume Urumea, l’impianto è stato ristrutturato nel 2017 e i lavori sono stati completati nel 2019. Questi sono serviti per eliminare dal vecchio schema la pista olimpica, portandolo da una pianta ovale a una rettangolare e ad aumentare la capienza fino a 40.000 posti. In totale è costato 47 milioni.

Come è stato fatto con la Dacia Arena o con il Gewiss Stadium dell’Atalanta, lo stadio della Real Sociedad è un modello per molti altri impianti che esistono in Europa, soprattutto in Italia. Non a caso anche i Friedkin hanno guardato con interesse al progetto.

Real Sociedad-Roma, ecco la Reale Arena
(Foto Credit/ Wikimedia Commons CC BY 3.0)

I lavori
Per eliminare la pista arancione e il fossato che divideva le tribune dal campo, questo è stato abbassato in modo da ricavare più spazio per allungare le tribune. Tutto il primo anello è stato costruito da zero, mentre del secondo, la parte delle tribune è quella originale. Le due “curve”, che sarebbero le due sezioni più corte in un impianto rettangolare, sono del tutto nuove, nonostante abbiano mantenuto l’aspetto ondulatorio dell’intera struttura. L’immagine che offre dall’interno è totalmente diversa rispetto al passato e offre un’ambiente più intimo e incastonato tra i seggiolini dello stadio.

La visuale dalle tribune, però, non dovrebbe essere delle migliori perché per avvicinare ancora di più le gradinate al campo, è stato deciso di forzare l’angolo di visuale. Questo ha dato un valore di 9 cm, il minimo consigliato dalla Uefa (quello ottimale è di 12), ed è stato calcolato non partendo dal punto di vista del tifoso che precede, ma dall’estremità della sua testa.

Real Sociedad-Roma, ecco la Reale Arena
(Foto Credit/ Wikimedia Commons CC BY 3.0)

Per i tifosi
La tribuna dedicata ai tifosi della Roma domani sarà la Fondo Norte, che può essere raggiunta dal Gate 9. Se le temperature e il meteo non dovessero essere dei migliori, è meglio coprirsi e portare con sé le necessarie precauzioni visto che non è ben protetta dagli agenti atmosferici. Domani a San Sebastian sono attesi 1.800 tifosi giallorossi, che hanno riempito il settore ospiti dello stadio. La società ha reso note le modalità di accesso, con il meeting point che è previsto a Parco Sagues, vicino la spiaggia di Zurriola.

Dal punto di incontro, che si trova a cinque minuti dal centro della città ed è animato da pub e ristoranti, ci sarà un servizio navetta che a partire dalle 18 permetterà ai romanisti di raggiungere l’impianto in 15 minuti. Al termine della partita, le navette riporteranno i giallorossi al meeting point.

L’apertura dello stadio è previsto alle ore 19.30 e per velocizzare le operazioni, la Roma consiglia ai propri tifosi di stampare il biglietto e a presentarlo con un documento d’identità. All’interno dell’impianto, poi, è possibile effettuare esclusivamente pagamenti elettronici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy